Sostegno per l’inclusione attiva (SIA)

Mercoledì, 24 Maggio 2017

Modifica criteri di accesso al beneficio

Con il Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 16.03.2017, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 99 del 29.04.2017, sono stati modificati, tra l'altro, alcuni criteri di accesso al beneficio, fra cui l'abbassamento della soglia di accesso relativa alla valutazione multidimensionale del bisogno, un punteggio che viene attribuito sulla base dei carichi familiari, della situazione economica e della situazione lavorativa.

Pertanto, come specificato in una nota del Ministero del Lavoro, se per accedere al SIA era necessario raggiungere 45 punti, ora ne basteranno 25, cosicché buona parte delle famiglie con un ISSE fino a 3.000,00 euro in cui sia presente almeno un figlio minorenne o disabile o una donna in stato di gravidanza accertata con data presunta del parto, potranno ora accedere al sostegno economico e al connesso progetto personalizzato.

Di seguito si riepilogano le norme essenziali per l'accesso al SIA, che tengano conto delle modifiche apportate con il Decreto del 16 marzo 2017.

INFORMAZIONI

Il SIA (Sostegno Inclusione Attiva) è una misura nazionale di contrasto alla povertà.

Il sostegno economico verrà erogato attraverso l'attribuzione di una carta acquisti finalizzata all'acquisto di generi alimentari e al pagamento delle bollette energetiche e delle forniture di gas.

Il sussidio è subordinato a un progetto personalizzato di attivazione sociale e lavorativa predisposto dai servizi sociali del comune, in rete con i servizi per l'impiego, i servizi sanitari e gli istituti scolastici, nonché con soggetti privati ed enti no profit. Il progetto coinvolge tutti i componenti del nucleo familiare e prevede specifici impegni per adulti e bambini sulla base di una valutazione globale delle problematiche e dei bisogni. Le attività possono riguardare i contatti con i servizi, la ricerca attiva di lavoro, l'adesione a progetti di formazione, la frequenza e l'impegno scolastico, la prevenzione e la tutela della salute.

Destinatari del beneficio sono i nuclei familiari con un ISEE inferiore ai 3.000,00 euro, valutati sulla base dei carichi familiari, della condizione economica e di quella lavorativa (c.d. "valutazione multidimensionale del bisogno")

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy. L'adozione di questo controllo, risponde al "Provvedimento del Garante della Privacy dell' 8 Maggio 2014" per la protezione dei dati personali. Cookie Policy. L'adozione di questo controllo, risponde al "Provvedimento del Garante della Privacy dell' 8 Maggio 2014" per la protezione dei dati personali.

EU Cookie Directive Module Information